<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1158757067588897&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Marketing Strategia | 3 minuti di lettura

3 consigli per massimizzare le vendite sui canali online nel periodo natalizio

Mentre ci dirigiamo nella stagione di shopping di picco, un'indagine sui rivenditori online condotta da BigCommerce rivela che più di un terzo di loro ha iniziato i preparativi per il periodo di Natale anche diversi mesi prima rispetto all'anno scorso. Il fornitore della piattaforma di eCommerce ha esaminato più di 1.000 suoi clienti, in primo luogo i rivenditori di B2C. Secondo i risultati, il 37,5 per cento dei partecipanti all'inchiesta ha dichiarato di aver iniziato a pianificare da 1 a 4 mesi prima nel 2017 le offerte e le campagne pubblicitarie natalizie rispetto al 2016.

Nel complesso, i rivenditori online hanno buone sensazioni per il periodo di feste in arrivo, con l'88% di loro che prevede un aumento delle entrate rispetto al periodo precedente. Il 40% degli intervistati dell'indagine prevede un aumento del 25% delle vendite rispetto agli utili del periodo natalizio dello scorso anno.

La maggior parte degli intervistati (64%) prevede che la maggior parte delle loro vendite di questa stagione arriverà dal loro sito web. Quasi lo stesso numero di intervistati prevede che le vendite in gran parte arriveranno dai loro negozi fisici e dal canale Amazon.

BigCommerce-holiday-ecommerce-stats-sales-channels-760x600

BigCommerce afferma che i commercianti che vendono su due o più canali guadagnano in media due volte i ricavi dei marchi venduti tramite un solo canale di vendita.

Quando si chiede da quali canali di marketing e pubblicitari si aspettano di avere i profitti maggiori, i risultati dell'indagine sono quasi divisi in modo uniforme, con il 51,6% che si aspetta una maggiore performance dalle campagne Facebook e il 51,2% dalle campagne di email marketing. Facebook e email sono seguiti da Google Shopping, campagne SEO e Instagram.

Per aiutare a guidare le vendite  natalizie, il 78,6% degli intervistati ha detto che prevede una qualche forma di promozione per il periodo, con strategie guidate da sconti di prezzo e spedizione gratuite.

BigCommerce-holiday-ecommerce-stats-promos-800x377

 

Come aumentare le vendite sui canali online nel periodo di Natale?

Seguendo i risultati emersi dall'indagine, ecco 3 consigli per massimizzare le vendite sui canali online nel periodo di fine anno:

Espandere i canali di vendita

I commercianti che non hanno ancora una presenza multicanale stanno perdenso una seria opportunità. Infatti, i commercianti che vendono in media su due o più canali guadagnano 2 volte tanto rispetto ai venditori a canale singolo.

Per sfruttare al meglio l'espansione su più canali, i commercianti devono esaminare in modo specifico i mercati ad alto rendimento e i canali social media, come Amazon, eBay, Facebook e Pinterest. Instagram ha anche aumentato il suo potere di fuoco per i rivenditori, consentendo ai commercianti di collegare il proprio inventario all'app in modo nativo e vendere i prodotti direttamente attraverso i post e gli annunci di Instagram.
Nonostante la prominenza di Amazon e il chiaro valore che offre sia gli acquirenti che ai rivenditori, questo canale non è ancora così prominente quanto i canali di marca (cioè i siti/ecommerce dell'azienda) in termini di entrate o di fidelizzazione del cliente.

I commercianti possono massimizzare l'espansione multicanale utilizzando mercati e canali social come strumenti per aumentare la visibilità del marchio e per creare audience iper-specifiche alle quali comunicare, pur privilegiando le successive strategia di vendita sul sito e nel negozio fisico.

Investire in marketing con strumenti ad alto impatto visivo

Quello di fine anno non è il momento per i rivenditori di entrare nel cuore degli utenti "con troppe parole". Gli utenti sono bombardati da decine di opzioni mentre navigano alla ricerca di regali natalizi o di pacchetti vacanza per la fine dell'anno, dunque i commercianti dovrebbero lasciare che gli occhi e le emozioni dei consumatori facessero il loro lavoro attraverso mezzi visivi.
I commercianti dicono che le pubblicità natalizie più riuscite sono su Facebook (52%) e in campagne di e-mail (51%). Sfruttare elementi visivi di impatto su queste piattaforme (e comunicare alla giusta audience, come avevamo già spiegato in questo articolo) può aiutare i clienti a connettersi meglio ai prodotti in assenza della capacità di sperimentare fisicamente prima dell'acquisto. Inoltre, molti clienti stanno acquistando per i loro cari durante
questo periodo dell'anno; aiutandoli a visualizzare le reazioni positive e i feedback dei loro amici e parenti a prodotti specifici può aiutare a chiudere l'affare.

Utilizzare promozioni natalizie per distinguersi

Con la maggior parte dei commercianti (quasi il 79%) che offre un certo tipo di sconto o promozione durante questo periodo, è chiaro che le offerte come la spedizione gratuita hanno un impatto molto importante sulla decisione di acquisto degli utenti. Al fine di superare le aspettative sempre in aumento dei clienti (Amazon docet), i commercianti dovrebbero pensare con maggior lungimiranza e identificare alcune opportunità di utilizzo delle promozioni a loro vantaggio e per distinguersi nella competizione.

Una strategia è quella di offrire alcune promozioni inaspettate, come:

  • il pacco regalo gratuito (mostrando così il proprio marchio al destinatario);
  • un credito omaggio per un futuro acquisto (trasformando l'acquirente in un visitatore di ritorno);
  • una esclusiva promozione con scadenza entro un certo periodo, per ottimizzare le evasioni degli ordini in un periodo sempre difficile dal punto di vista della logistica;
  • la possibilità di vedere alcuni prodotti presentati in un Facebook Live

L'unicità dell'offerta può aggiungere valore alla distinzione del marchio e può essere l'incentivo necessario per i clienti
per completare il processo di acquisto.

Categorie correlate

Marketing Strategia

Simone Pellerey

Quando il digital è una passione prima che una professione. Da oltre 10 anni mi occupo di strategie digital in ambito B2B, lavorando a stretto contatto con gli stakeholder esecutivi sullo sviluppo della strategia di digital marketing, sulle attività operative e sul tracking delle performance.

Dicci cosa ne pensi di questo articolo

Inserisci il tuo commento qui sotto!

Potrebbero anche interessarti:

Marketing Data-driven Strategia Lead generation

Visite in concessionaria aumentate del 52% con le campagne locali

In Italia il 99% degli acquisti di automobili avviene offline, Toyota ha quindi voluto incentivare le visite presso i co...

Inbound marketing Marketing Data-driven CRM Chief Digital Officer | CDO Digital Transformation

Come allineare i reparti Sales e Marketing con lo Smarketing e trovare più clienti

La digitalizzazione aziendale consente di fronteggiare le attuali sfide del mercato attraverso l'utilizzo di nuove tecno...

Inbound marketing Marketing Strumenti Data-driven CRM Strategia Chief Digital Officer | CDO Digital Transformation

Perchè la tua azienda ha bisogno di un CDO

Nel periodo storico che stiamo vivendo fortemente caratterizzato da mutamenti e innovazioni tecnologiche che si susseguo...

Se sei curioso di sapere come Digibee può lavorare con te, o ti piacerebbe conoscere il tuo potenziale di crescita, ti invitiamo per una prima chiacchierata online.

PRENOTA UNA CALL